L’Origano

L’origano è conosciuto con i suoi nomi comuni: aracheta, majaron salvadi, mazzarone salvadie, pimpinella. Appartiene alla famiglia delle Labiate. La pianta è erbacea, perenne, rustica; diviene con l’età semiarbustiva. Dalla base legnosa del fusto, si sviluppano i tipici fusti a sezione quadrangolare. Le foglie sono ovali, con l’apice appuntito e molto odorose. I fiori sono rosa o bianchi, raccolti in pannocchie tondeggianti in cima agli steli. I frutti terracheni bruni, lisci e cilindrici.

origano essiccato Origano

L’origano cresce spontaneo sulle colline dei Paesi mediterranei. Predilige un terreno asciutto, sassoso, calcareo. Generalmente quest’erba ama una posizione calda e soleggiata. L’origano si adatta alla coltivazione in vaso. La parte aromatica dell’origano è data dalle foglie che si raccolgono, a seconda della necessità, in ogni stagione, ma se si devono conservare, il momento migliore per raccoglierle è prima che si aprono i fiori. Dopo la raccolta i rametti si fanno essiccare legati in mazzi e in luoghi secchi ed asciutti e si conservano in barattoli di vetro.

Proprietà

Si usa nei disturbi gastroenterici di origine nervosa perché stimola la secrezione dei succhi gastrici. Svolge un’azione sedativa nei confronti della tosse e il suo decotto è indicato per sciacqui e gargarismi che purificano la bocca e la gola. Attenua i dolori di natura reumatica, il mal di denti; cura eczemi e ferite. L’infuso di quest’erba può essere usato nella cosmesi perché, aggiunto all’acqua del bagno, ha potere rilassante; usato per lavare i capelli li rinforza. Una manciata di origano infusa nell’acqua calda del bagno o del pediluvio ha azione purificante e deodorante per pelli impure estremità affaticate.

Uso in Cucina

Il sapore dell’origano è tipico della cucina mediterranea; fondamentale nel dare profumo alla pizza, si usa, mescolato spesso con l’aglio, pomodori, uova, carni e formaggi. Si usa anche sui cibi arrostiti.

L’Origanoultima modifica: 2019-07-17T18:21:32+02:00da salute-b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento